Gli integratori e i rimedi naturali ti fanno male: ma Ti rivelo i 3 modi per evitare che questo accada!

Eh sì, hai letto bene.

Mi spiace, perché se segui la mia pagina e il mio blog significa che ci tieni molto all’utilizzo del naturale e io sono qui a rivelarti questa sorprendente verità.

Se sei una persona che utilizza spesso integratori e rimedi naturali perché vuoi raggiungere il tuo stato di benessere percorrendo una strada che ti allontani dalla chimica e dall’industria farmaceutica allora devi sapere che ci sono molti modi per finire in incidenti disastrosi lungo il percorso!

Con questo articolo ti voglio spiegare come percorrere in serenità la tua strada ed imparare a trarre davvero beneficio dall’utilizzo di integratori e rimedi naturali.

Se stai leggendo questo articolo probabilmente sei tra le persone che utilizzano internet per informarsi! Molto bene: questo articolo è online, sei stato fortunato! E sei ancora più fortunato perché ti dirò i tre modi per non farti male con integratori e rimedi naturali.

Molte persone come te oggi si informano tramite internet sulle proprietà benefiche delle piante o si basano su quanto trovano in rete per acquistare un prodotto.

Tutto questo succede per 3 motivi principali:

  1. La curiosità: potresti semplicemente essere curioso e quindi cercare più informazioni possibili sul tuo problema e i possibili rimedi
  2. La verifica delle informazioni: hai già sentito parlare o ti è stato riferito che una determinata pianta ha specifiche proprietà e quindi vuoi controllare se le informazioni che ti hanno dato sono corrette e precise
  3. La verifica del beneficio: un tuo conoscente ha usato quel prodotto, si è trovata bene e allora prima di decidere di comprare lo stesso prodotto fai una ricerca veloce nel web oppure l’acquisti direttamente in negozi online, con la certezza che potrai ottenere lo stesso effetto che ha avuto il tuo conoscente.

Mi dispiace però dirti che se ti informi online per i motivi 2) e 3) purtroppo stai commettendo degli errori.

Anche se è vero che non stiamo parlando di farmaci è altrettanto vero che i principi attivi estratti dalle piante hanno attività farmaceutica, nel senso che le piante hanno principi attivi funzionali che influenzano il nostro fisico e il nostro organismo, possono aiutarlo oppure anche danneggiarlo.

Devi considerare tutti gli integratori come “farmaci” naturali.

Soffermati pochi secondi per capire quello che ti sto dicendo:

I medicinali altro non sono che un tentativo umano di riprodurre sinteticamente i principi attivi delle piante, ovviamente il prodotto sintetico ha tolto completamente tutti componenti presenti naturalmente in una determinata pianta (fitocomplesso) e si è concentrato solo su uno dei principi attivi che compongono l’erba, aumentandone quindi l’effetto positivo e negativo sul tuo corpo.

Con questo non voglio affermare che i farmaci non servano (anzi, a volte sono l’unica scelta possibile), ma voglio assolutamente sottolineare che l’integratore alimentare non è affatto un prodotto privo di effetti collaterali.

Pensa a quante volte hai detto

“guarda la mia amica come mangia e non ingrassa e io metto su chili solo a respirare!”

“mio marito basta che metta la testa sul cuscino e si addormenta subito, io invece resto a guardare il soffitto!”

“mio padre ha sempre mangiato e bevuto e ha il colesterolo perfetto mentre io…”

queste piccole cose di cui ti accorgi ogni giorno ti ripetono in continuazione una grande verità!

OGNI PERSONA E’ DIVERSA

e questo significa che le tue esigenze, la tua complessità e le tue necessità NON possono essere uguali a quelle di un’altra persona!

Ed è per questo che quando provi un prodotto consigliato da una tua amica o dalla tua collega di lavoro con te non funziona. E anche se pensi che la collega non te l’abbia raccontata giusta per farti un dispetto, in realtà poverina lei ti ha detto solo di provare ciò che CON LEI ha funzionato.

Questo cosa ti porta a credere? Che gli integratori non funzionano, che siano solo una mossa commerciale per illudere le persone.

Nulla di più sbagliato.

Se sei consapevole che il tuo complesso corpo-mente è unico allora sei anche consapevole di avere bisogno di una soluzione studiata appositamente per te!

E questo è già un enorme passo avanti che ti permetterà, quando vorrai scegliere da solo il tuo rimedio naturale, di essere critico con le informazioni che trovi nel web e capire anche quando hai bisogno invece del consiglio di un esperto.

Ecco allora che ti vorrei dare delle brevissime linee guida su come scegliere l’integratore giusto in maniera autonoma (se proprio lo devi fare).

Ti ricordo in ogni caso che con la salute non si scherza! E’ sempre meglio avvalersi del consiglio e delle conoscenze di una persona professionale, competente e con una formazione idonea e specifica del campo naturale.

Sei hai già capito quanto difficile sia non farsi male con integratori e rimedi naturali richiedi subito l’analisi del tuo caso specifico

Solo in questo modo puoi avere davvero le informazioni corrette e venire a conoscenza del prodotto più giusto per te, in considerazione del tuo stato di salute e del tuo stile di vita.

Di seguito ti rivelo i 3 passaggi fondamentali da percorrere nella scelta corretta del tuo futuro rimedio naturale:

PRIMO PASSAGGIO

La prima cosa su cui ti devi concentrare quando scegli di acquistare un rimedio naturale è informarti sugli ingredienti del prodotto che intendi comprare. Con la lista degli ingredienti dovrai quindi fare una ricerca accurata per sapere che effetti ciascuno di loro ha sul corpo.

Se salti questo primo step rischi di farti male!

Quando sei intenzionato a comprare un integratore perché hai un fastidio che vuoi risolvere, non devi basarti sul fatto che con il tuo collega ha funzionato, ma devi travestirti da detective e investigare più a fondo con la consapevolezza che ognuno di noi è diverso e quindi il fisico risponde in modo autonomo, indipendentemente da tutto e tutti

SECONDO PASSAGGIO

Dopo aver letto bene gli effetti del prodotto ed esserti accertato di cosa contiene, devi farti questa importante domanda:
“Può interferire con quello che sto già prendendo?” (nel caso tu stia assumendo un altro integratore o un farmaco).

Se ti trovi in questa situazione non puoi assolutamente saltare questo punto, ma anzi devi usare cautela.

In questo caso il mio consiglio per te è quello sia di leggere le eventuali controindicazioni ed interazioni, ma soprattutto di chiedere ad una persona esperta nel settore che cosa ne pensa di quel prodotto utilizzato nel tuo caso specifico.

TERZO PASSAGGIO

Una volta aver compiuti i primi due passi (ma se ti rivolgi ad un esperto già nel punto 2, perché hai capito che si tratta di una cosa seria, questo punto non ti serve) devi farti le ultime 3 domande:

    •  quale è il mio vero problema? Qui devi chiedere a te stesso se vuoi risolvere solo il sintomo che ti sta causando disturbo o se vuoi trovare (e risolvere) la radice del problema e ti rivelo che si tratta di due cose molto diverse!

    Pensa al bruciore di stomaco: è un problema che colpisce moltissime persone, tu lo percepisci come dolore o come acidità o come reflusso e vuoi ovviamente trovare un rimedio per questo disturbo. Quello che forse non sai è che il sintomo si ripresenterà non appena sospenderai la cura se non tratti la radice del problema: una gastrite, la somatizzazione dell’ansia, una infezione batterica, ecc. ecc.

    • Quali dosi sono più adatte a me? Ti sarai accorto che in commercio ci sono una certa quantità di integratori molto simili e questo può indurti in errore. Se fai attenzione in tantissimi prodotti (soprattutto quelli più economici e i più scontati) ti riportano la lista degli ingredienti senza dirti quale siano i tipi e le quantità di principi attivi presenti!

    Ricorda che è ben diverso assumere UNA propoli in gocce o assumere LA propoli titolata in galangina. Solo con la seconda hai la certezza che il principio attivo è stato misurato e sai quanto ne stai assumendo!

    • Per quanto tempo e con in che modalità mi conviene assumere il prodotto?
      Mi dirai… “C’è scritto sulla confezione!”

    Certo, ma quella confezione viene venduta a uomini e donne, a persone che pesano poco e anche ad obesi, a persone che non vanno regolarmente in bagno e anche quelle che soffrono di diarrea (e quindi assorbono meno principi attivi)… pensi davvero che possa esistere una posologia universale che va bene per tutti?

 

Dovresti capire da solo che una volta arrivato al punto 3 hai assolutamente bisogno del parere di un professionista.

Se non vuoi il parere di esperto puoi sempre tentare la fortuna e quindi usarti come cavia per eventuali futuri passaparola.

Ricorda però che molto spesso, con il semplice fai da te, non solo non risolvi veramente il problema, ma ne causi anche qualche altro. Ed è a questo punto che dirai “Quell’integratore non funziona!”: mi dispiace, l’integratore probabilmente funziona, sei tu che hai fatto la scelta sbagliata!

Non voglio assolutamente scoraggiarti nel tuo percorso di informazione autonoma sui giusti rimedi naturali da utilizzare quando hai un problema.

Voglio solo farti capire che quando si parla di salute [che è davvero la cosa più importante che hai…] commettere errori è molto facile ed ha esiti quasi mai piacevoli!

Se vuoi evitare che integratori e rimedi naturali ti facciano davvero male, applica i nostri consigli nelle tue ricerche e in caso di dubbi rivolgerti all’esperto!

Se hai bisogno del parere di un esperto per evitare che integratori e rimedi naturali siano la causa del tuo malessere ma vuoi invece che siano le fondamenta del tuo benessere, allora inviaci subito la tua richiesta e ti risponderemo immediatamente e gratuitamente!

Pin It on Pinterest