Sei quasi a fine febbraio, pronto a salutare l’inverno e accogliere la primavera… tra un colpo di tosse e un altro?? Non è proprio così che dovrebbe andare!

Quest’anno l’influenza si è dimostrata più tosta del previsto e sicuramente tu o qualcuno dei tuoi familiari si è fatto un giro sulla giostra poco piacevole dell’influenza!

A parte il gran malessere, la tosse si è rivelata un vero incubo in questo inverno non ancora finito. E purtroppo, come sempre, viene curata poco e male.

In questo articolo ti spiego che cos’è la tosse e perché curarla bene è di fondamentale importanza per evitare complicazioni!

Stanco di tossire? Troppi rimedi non ti hanno aiutato? Inviaci subito la tua richiesta e avrai immediatamente il protocollo di trattamento più adatto a te!

Cosa è la Tosse?

La tosse è un sistema di difesa che il tuo corpo usa per liberarti da virus, batteri, liquidi, polveri, sostanze irritanti e muco in eccesso presenti nel tuo apparato respiratorio.

E’ uno stimolo involontario che spesso può risultare fastidioso e doloroso con  fitte avvertite nello sterno sia davanti che dietro. Questa espulsione di aria violenta è quindi la più importante azione di difesa da parte dei nostri polmoni, bronchi e trachea.

Capisci subito che la tosse dura finché il tuo corpo sente l’esigenza di eliminare qualcosa di estraneo, non devi quindi sottovalutarla.

 

Le Cause della Tosse

La tosse ha diverse cause ma la maggior parte delle volte siamo in presenza di batteri o virus. E’ tuttavia vero che devi anche distinguere i vari tipi di tosse, perché quella che ti colpisce violentemente quando acqua o cibo ti vanno di traverso è diversa da quella che ti colpisce dopo che hai preso un colpo d’aria o sei stato contagiato o dalla tipica tosse del fumatore.

In tutti questi casi comunque la causa scatenante è un eccessiva sollecitazione dell’apparato respiratorio.

Stanco di tossire? Troppi rimedi non ti hanno aiutato? Inviaci subito la tua richiesta e avrai immediatamente il protocollo di trattamento più adatto a te!

Tipologie di tosse

La tosse come ti ho appena spiegato non è sempre uguale ma anzi varia in base alla causa scatenante.

Principalmente puoi identificare due tipi di tosse:

  • Tosse secca (stizzosa): è caratterizzata da violenti e fastidiosi attacchi. Si dice “secca” quando non hai molto muco e quello che c’è è molto denso. Ti ricordo che il muco è una protezione che il nostro organismo adopera per imprigionare i batteri e facilitarne l’espulsione dal nostro corpo. Gli attacchi di tosse secca molto spesso hanno origine comune alla base delle gola (laringe e faringe infiammate) quando avvertiamo un senso di forte secchezza o pizzichio. Questa tipologia di tosse è tipica nei casi in cui ti vada di traverso un sorso d’acqua, quando respiri polveri e inquinamento, in caso di reflusso e nelle fasi iniziali dell’influenza. La tosse secca può durare anche per diversi minuti consecutivi portandoti ad innervosirti ed a diventare paonazzo, e ti fa provare per pochi istanti la sensazione di soffocamento. In questo caso devi intervenire con un fluidificante del muco e uno sfiammante e disinfettante delle mucose.
  • Tosse grassa (umida): è caratterizzata da una notevole presenza di muco nelle vie aeree. Solitamente la tosse inizia secca per diventare grassa verso la guarigione, dopo che l’hai trattata con rimedi chimici o naturali. La tosse “grassa” può portare ad eliminazione sia volontaria che involontaria del muco in eccesso. E’ bene notare che questo aiuto del corpo (tossire) va seguito facilitando l’eliminazione del muco e non lo devi perciò trattenere. Questa tosse è tipica in caso di bronchiti catarrali ma anche nei fumatori.

Curiosità

La tosse però non rappresenta solo un meccanismo di difesa che il tuo corpo mette in atto per espellere i batteri e virus, ma il rovescio della medaglia la vede come prima responsabile della diffusione dei virus e quindi del propagare dell’influenza durante l’inverno, specie nei luoghi chiusi.

La tosse non va trascurata: episodi anche di qualche giorno ma sporadici durante l’anno sono normali, ma è sempre meglio che indaghi bene le cause nel caso tu abbia una tosse persistente e cronica che non risponde a nessun tipo di trattamento.

Se sei un fumatore devi prestare molta attenzione a questo sintomo.

Pure il reflusso gastrico è spesso causa di mal di gola, tosse e raucedine. Quindi se soffri spesso di tosse stizzosa ma non riesci a collegarla all’influenza, chiediti se per caso soffri di gastrite, bruciore di stomaco o reflusso: la soluzione potrebbe essere dietro l’angolo e non necessita di sciroppi per la tosse.

Senza volerti allarmare… è giusto far sapere che molte volte una tosse secca incessante può rientrare tra i sintomi di un infarto.

Ti raccomandiamo la massima cura di te stesso, non tralasciare o trascurare nessun segnale che il tuo corpo ti manda. Presta sempre massima attenzione a te stesso e alle tue sensazioni.

Il corpo comunica con te in molte maniere e la tosse è una di queste!

Stanco di tossire? Troppi rimedi non ti hanno aiutato? Inviaci subito la tua richiesta e avrai immediatamente il protocollo di trattamento più adatto a te!

Pin It on Pinterest