Ottobre ci ha già regalato un brusco abbassamento delle temperature, chissà cosa ci aspetta a Novembre: sicuramente mani e piedi freddi! Per questo la tisana del mese di Novembre è la l’esclusiva Scaldapiedi: una tisana utile per la circolazione e preventiva per le problematiche che spesso il freddo porta a pelle e sangue.

La Tisana Scaldapiedi

Con il freddo i vasi sanguigni tendono a restringersi e questo può influire su una buona circolazione. Per esempio con i vasi sanguigni più stretti si può riscontrare un aumento della pressione sanguigna ed intorpidimenti vari. E’ risaputo che, con il freddo, una buona bevanda calda aiuta sia a scaldarsi che ad alleviare alcune problematiche generiche e di stagione.

La formulazione da noi studiata è a base di:

  • Vite Rossa 10% – antinfiammatorio, vasoprotettore, antiossidante, cura il sistema circolatorio
  • Rusco Rizoma 20% – vasoprotettore, indicato per la circolazione venosa, defaticante gambe, emorroidi
  • Mirtillo Nero 30% – ricco in flavonoidi e vitamina C, rinforza i vasi e fluidifica il sangue
  • Ginkgo Foglie 40% – antitrombotico, favorisce il microcircolo, favorisce la circolazione a livello cerebrale e delle estremità del corpo

Con questa nostra ricetta potranno trovare sollievo tutte le persone che soffrono di:

• estremità fredde,
• cattiva circolazione,
• pressione alta,
• gambe e piedi gonfi,
• emorroidi, varici,
• fragilità capillare,
• vene varicose,
• trombi,
• edemi,
• difficoltà visiva,
• difficoltà di concentrazione,
• mal di testa,
• prurito al cuoio capelluto,
• couperose.

Proprietà delle erbe della tisana Scaldapiedi

Vite Rossa (Vitis vinifera L.)

Ha proprietà di protezione dei vasi sanguigni, capacità antinfiammatorie (specie nelle piccole articolazioni), ha potere antiossidante e mantiene buona la circolazione evitando il fluidificare del sangue. Ricca di flavonoidi, tannini, oligomeri procianidolici e tracce di resveratrolo. Nella fitoterapia tradizionale è una delle piante d’elezione per trattare le problematiche dell’apparato circolatorio venoso che determinano ristagno dei liquidi alle estremità del nostro corpo.

Dettaglio di foglie di Vite Rossa

Dettaglio di foglie di Vite Rossa

Rusco (Ruscus aculetus L.)

Ha proprietà antinfiammatorie legate sia al sistema venoso che linfatico, fortifica i vasi sanguigni ed è particolarmente indicato per le problematiche relative alla circolazione degli arti inferiori (sindrome delle gambe senza riposo, gonfiori a piedi, gambe e caviglie, vene varicose, ritorno linfatico non corretto) ed in caso di emorroidi. Ricco di saponine, polifenoli, flavonoidi, tannini, olio essenziale e fitosteroli.

Dettaglio delle bacche e delle foglie di Rusco

Dettaglio delle bacche e delle foglie di Rusco

Mirtillo Nero (Vaccinium myrtillus L.)

Ha una forte proprietà vasoprotettrice conferita dalla presenza di flavonoidi e vitamina C, inoltre ha proprietà antitrombotiche e previene quindi la formazione di coaguli e trombi in  vene, arterie e capillari. Ill mirtillo nero protegge anche il sistema cardiocircolatorio dagli effetti negativi dati da diabete, alcool, fumo stress e ipertensione. Migliora la vista e protegge tutte le mucose infiammate, in particolare dell’apparato gastrico. Questa pianta ha le foglie ricche in tannini, flavonoidi e glucosidi idrochinonici, mentre i frutti (le bacche) hanno un’elevata presenza di antocianosidi, flavonoidi, carotenoidi, clorofille, fitosteroli e procianidine. Un po’ di tempo fa abbiamo dedicato un approfondimento a questa bellissima pianta, lo puoi leggere qui!

Le bacche e le foglie di Mirtillo

Le bacche e le foglie di Mirtillo

Ginkgo Biloba (Ginkgo Biloba L.)

Ha forti proprietà vasoprotettrici sia dei grandi che dei piccoli vasi, inoltre è in grado di ridurre gli spasmi delle arterie, migliora gli scambi di ossigeno e glucosio nei tessuti e ha un forte effetto antiossidante dei tessuti. Agisce molto bene anche a livello cerebrale ed essendo in grado di migliorare lo scambio di ossigeno e glucosio con i tessuti, risulta essere un ottimo rimedio per contrastare mal di testa, prurito al cuoio capelluto, perdita di capelli e migliorare memoria e concentrazione. Previene inoltre i coaguli di sangue causa di ictus. Di questa pianta si usano principalmente le foglie che contengono glucosidi flavonoidici, derivati terpenici, flavonoidi e ginkgolidi. Un suo particolare utilizzo, insieme al Crisantello americano, aiuta nel caso si soffra di acufeni.

Le foglie di Ginkgo

Le foglie di Ginkgo

Utilizzo della tisana

La tisana Scaldapiedi può essere utilizzata sia come decotto, sia come infuso.

Preparazione dell’infuso.

Portare l’acqua ad ebollizione e versarne 200 ml su 3 g di tisana. Lasciare in infusione, coprendo la tazza, per almeno 10 minuti. Filtrare e bere. Consumarne 2-3 tazze al giorno.

Preparazione del decotto.

La preparazione del decotto è ideale per chi soffre di raffreddamento molto intenso delle estremità. In 500 ml di acqua fredda aggiungere 8 g di tisana, scaldare l’acqua (coprendo) fino ad ebollizione, lasciare bollire 5 minuti, poi spegnere il fuoco e lasciar riposare almeno 15 minuti. Filtrare e bere durante l’arco della giornata.

Controindicazioni

Non ci sono controindicazioni particolari, ma chiunque assuma farmaci anticoagulanti (es. cardio aspirina), farmaci per la pressione o per la circolazione deve avere qualche cautela in più.

Pin It on Pinterest