LUGLIO

CONSIGLI PER IL MESE DI LUGLIO

Ferie ? L’intestino non va in vacanza!

Arrivata l’estate e si preparano finalmente le valigie: che siano un paio di settimane di ferie o solo un weekend lungo il desiderio di staccare un po’ la spina dalle attività quotidiane per rilassarsi è tanto.
Ma tante sono le problematiche possono presentarsi rendendo poco piacevoli le nostre vacanze, soprattutto se brevi.

Erboristeria-naturalmente-ferie-auto

Caldo e viaggi lunghi possono causare disturbi emorroidali

In estate il caldo provoca una serie di problematiche. Alcune, come la pesantezza e il gonfiore delle gambe, le abbiamo già approfondite nel mese di Giugno. La stessa vasodilatazione che causa problemi alla circolazione delle gambe è protagonista anche nella comparsa e nell’acuirsi dei disturbi emorroidali: i vasi del plesso emorroidario possono infatti gonfiarsi e provocare dolore. I lunghi viaggi in auto, in moto o in bicicletta certamente non aiutano: stando seduti per molte ore, senza alzarsi o muoversi, si altera la circolazione sanguigna con la possibile conseguente formazione di coaguli nelle emorroidi, che possono quindi arrivare a sanguinare provocando dolore e disagio. I sedili caldi di un’auto o di una moto rimaste a lungo sotto il tempo possono provocare gonfiori nella zona perianale peggiorando ulteriormente le sensazioni di fastidio e bruciore. Anche le uscite in bicicletta che ci permettono di tenerci attivi in forma possono rivelarsi problematiche: il caldo e le sollecitazioni locali possono infatti favorire la fuoriuscita delle emorroidi con conseguente dolore. Per prevenire la comparsa di questi disturbi, ed attenuarli nel caso si siano già presentati, è utile seguire alcune norme di comportamento igienico ed alimentare ed utilizzare pratici rimedi erboristici! Leggi i nostri articoli per approfondire!

Paese che vai cibo che trovi… e l’intestino?

Paese che vai usanze che trovi. E anche il cibo cambia, così come il nostro modo di alimentarci durante le ferie. Che sia perché ci troviamo in un Paese straniero e siamo tentati da una cucina a noi sconosciuta, che sia perché l’albergo ci fornisce l’all inclusive o semplicemente perché per comodità il pranzo lo saltiamo, è inevitabile che durante le ferie le nostre abitudini alimentari cambino.
E con le abitudini alimentari cambia anche il comportamento del nostro intestino, in maniera molto soggettiva e variabile. I due disturbi più comuni sono infatti tra di loro opposti:
dissenteria
stipsi
La dissenteria è favorita da scarse condizioni igieniche che favoriscono la proliferazione nell’acqua o nel cibo di batteri patogeni, porta ad avere numerose e dolorose evacuazioni al giorno, con consistente perdita di liquidi. Ed ovviamente l’incapacità di lasciare l’albergo per godersi le vacanze.
La stipsi colpisce circa più di dieci milioni di italiani nella vita quotidiana e le cifre aumentano vertiginosamente quando si tratta di ferie. Trovarsi fuori casa, in un ambiente “diverso” da quello a cui siamo normalmente abituati, con un bagno che non è il nostro, mangiando troppo o troppo poco o provando stili culinari diversi dalle nostre abitudini, può determinare un rallentamento dell’intestino o il suo blocco totale.
Prevenire questi disturbi con comportamenti e supporti naturali adeguati ti può permettere di partire e goderti più serenamente le ferie.

Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato con tutte le novità? Iscriviti subito alla newsletter di Naturalmente Erboristeria!

Pin It on Pinterest