Il sole ci fa bene?

I raggi del sole sono un’importantissima fonte di vita per il nostro Pianeta e hanno molti effetti positivi sull’uomo, come la regolazione del tono dell’umore e la sintesi della Vitamina D. Questa Vitamina riveste dei ruoli fondamentali nel nostro organismo, tra i quali favorire l’assorbimento del Calcio e la mineralizzazione delle ossa oltre che svolgere un’azione protettiva nei confronti di alcune patologie come sclerosi multipla e artrite.
La quantità di Vitamina D che produciamo dipende dal tempo di esposizione al sole e dalla superficie di cute esposta, per cui astenersi completamente dal sole non è di certo una scelta salutare.

Quali sono i rischi di una cattiva esposizione?

Esposizione al sole: possibili danni

Esposizione al sole: possibili danni

Il sole, come tante altre cose, fa bene ad alcune condizioni, altrimenti può rivelarsi nocivo.
A breve termine un’esposizione ai raggi UV non adeguatamente protetta può dare disturbi evidenti come eritema solare e scottature, ma non bisogna dimenticare i danni a lungo termine: questi possono manifestarsi dopo molti anni se i comportamenti scorretti sono stati perpetuati a lungo in precedenza.
Negli ultimi tempi si è sentito molto parlare di patologie cutanee tumorali correlabili con un’eccessiva e/o scorretta esposizione al sole, inoltre è noto come i raggi UV abbiano un’azione ossidante che accelera l’invecchiamento cutaneo con rottura delle fibre di elastina e collagene, la formazione di macchie cutanee e rughe.

I raggi UV

I raggi UV sono di 3 tipi: UVA, UVB e UVC

UVA:
– penetrano in profondità nella pelle fino al derma,
– non sono responsabili della sintesi di nuova melanina ma fanno maturare quella già presente nelle cellule,
– sono responsabili dei danni cutanei a lungo termine,
– sono presenti tutto l’anno con costanza,
– non vengono schermati dai vetri né dalle nuvole,
– costituiscono circa il 95% dei raggi UV che arrivano alla terra.

UVB:
– penetrano fino allo strato epidermico (meno in profondità rispetto agli UVA),
– attivano la sintesi di melanina,
– sono responsabili di danni a breve termine come eritemi, scottature oltre che di danni al DNA,
– sono più concentrati nei mesi estivi e nelle ore centrali del giorno,
– vengono schermati dal vetro e dalla melanina presente nelle nostre cellule,
– costituiscono circa il 5% dei raggi UV che arrivano alla terra.

UVC:
– sono pericolosissimi per gli esseri viventi ma non raggiungono la superficie terrestre in quanto sono filtrati dagli strati dell’atmosfera ricchi di ozono.

I diversi gradi di penetrazione nella cute dei diversi tipi di raggi

I diversi gradi di penetrazione nella cute dei diversi tipi di raggi

Come agiscono i cosmetici con filtro solare?

I prodotti solari sono preparazioni che contengono particolari molecole in grado di assorbire, rifrangere o riflettere i raggi UV, in modo tale che non arrivino alla pelle. A seconda del fattore di protezione SPF (Sun Protection Factor) del prodotto utilizzato, una percentuale diversa di raggi UV raggiungerà la pelle.
Poiché la melanina prodotta dalle nostre cellule è un filtro solare naturale per i raggi UVB, ma non per gli UVA, anche una pelle scura o abbronzata ha bisogno di proteggersi dai raggi UVA, che sono i maggiori responsabili dei danni cutanei a lungo termine.

La nostra offerta

All’Erboristeria Naturalmente di Silea puoi trovare la linea di prodotti solari de L’Erbolario con una vasta gamma di referenze in crema, spray e stick con fattori di protezione che vanno da SPF6 a SPF50+. Per chi acquista 2 oppure 3 prodotti solari L’Erbolario è riservato uno speciale omaggio: la Beauty –Pochette Mini o Maxi nella versione rosa con prodotti della linea Gelsomino Indiano o verde con prodotti della linea Frescaessenza.
Trovi inoltre gli spray solari Aloedermal con stimolatore di melanina e SPF da 20 a 50+, senza conservanti e con emulsionanti di origine naturale, indicati quindi per pelli sensibili e soggette ad allergie. E in omaggio per ogni prodotto Aloedermal acquistato ricevi una confezione di Salviettine Viso Antisale.

Pin It on Pinterest