Come funziona la sudorazione?

Forse non tutti sanno che non si suda solo dalle ascelle e che tutta la superficie corporea traspira sudore continuamente e in modo così impercettibile che non ce ne rendiamo conto.
Dalla nostra pelle evapora costantemente una piccola quantità di acqua e in un giorno si può arrivare a perderne 700 g in condizioni di temperatura normale e senza particolari stress. Se poi aggiungiamo condizioni ambientali o personali come alte temperature, ansia, sensazione di disagio o febbre, la sudorazione complessiva aumenta, soprattutto nelle zone di mani e ascelle. Ecco perché è importante reintegrare i liquidi e i sali minerali persi con la sudorazione bevendo un sufficiente quantitativo di acqua e mangiando frutta e verdura ogni giorno.

Tipologie di ghiandole sudoripare

Nelle varie zone del nostro corpo ci sono diversi tipi di ghiandole deputate alla secrezione di sudore e anche il sudore non è tutto uguale, vediamo che differenze ci sono in termini di composizione e di odore.

– le ghiandole merocrine (o eccrine) sono distribuite su tutta la superficie corporea con particolare concentrazione su palmo della mano, fronte e pianta dei piedi e producono un sudore composto quasi solo di acqua, cloruro di sodio e acidi. Questo tipo di sudore non dà origine a odori particolarmente sgradevoli e si rivela molto utile per mantenere l’omeostasi del nostro organismo in quanto è il modo in cui esso regola la sua temperatura mantenendola costante. Un’altra importante funzione è quella di mantenere un pH acido sulla pelle contrastando la proliferazione di microbi dannosi a favore di quelli buoni che costituiscono le nostre barriere difensive. Inoltre tramite la traspirazione vengono eliminate alcune tossine.

– le ghiandole apocrine si trovano invece nelle zone di ascelle e inguine, si attivano a partire dalla pubertà e secernono un sudore di tipo diverso, a pH alcalino e consistenza vischiosa, il quale di per sé non avrebbe un odore sgradevole. Sono i batteri presenti naturalmente sulla pelle a degradare la componente di trigliceridi presente nel sudore apocrino e a produrre acidi grassi aromatici, i quali presentano un odore intenso e più o meno sgradevole. Quando il caldo eccessivo e lo stress fanno aumentare la sudorazione, i composti aromatici vengono prodotti in maggior quantità e di conseguenza percepiamo un odore più sgradevole.

Tipologie e meccanismi delle ghiandole sudoripare

Tipologie e meccanismi delle ghiandole sudoripare

L’azione del deodorante

I deodoranti sono cosmetici che agiscono su più fronti per contrastare la sudorazione e gli odori che da essa derivano. Vediamo con quali meccanismi agiscono:

  • antitraspirante: le sostanze antitraspiranti impediscono la fuoriuscita del sudore dai pori delle ghiandole sudoripare. I sali di alluminio per esempio si depositano e si accumulano nei pori causandone la chiusura probabilmente denaturandone le cellule, per questo se ne sconsiglia l’utilizzo per periodi prolungati ma solo in caso di effettiva necessità come per esempio durante lo sport o in periodi di aumentata sudorazione.
  • antibatterico: poiché sono i batteri a causare il cattivo odore, riducendo la carica batterica delle zone interessate verrà ridotto di conseguenza anche lo sgradevole odore. Esistono sia sostanze batteriostatiche, che bloccano la proliferazione dei batteri senza alterare la composizione della naturale flora protettiva della pelle sia sostanze battericide, più efficaci ma più dannose per l’equilibrio microbico cutaneo: per questo motivo si consiglia eventualmente di alternare deodoranti dell’uno e dell’altro tipo in modo tale da non utilizzare per lunghi periodi i battericidi.
  • antienzimatico: esistono sostanze in grado di interferire con le reazioni chimiche che generano composti aromatici, responsabili dei cattivi odori nel sudore apocrino di ascelle e inguine. Le più utilizzate sono molecole che vengono attaccate dagli enzimi batterici prima dei trigliceridi presenti nel sudore e che come prodotto di reazione generano composti batteriostatici anziché aromatici. Le sostanze antienzimatiche di solito non interferiscono con la naturale composizione della flora microbica cutanea.
  • adsorbente: alcune molecole catturano i composti responsabili del cattivo odore impedendo che si disperdano nell’aria raggiungendo le narici di chi ci sta attorno.
  • coprente: per confondere e mascherare eventuali composti aromatici residui vengono utilizzati i profumi, percepiti dal nostro naso di solito in modo predominante.

Quale scegliere?

Conoscere le varie tipologie di deodoranti è essenziale per scegliere quello corretto

Conoscere le varie tipologie di deodoranti è essenziale per scegliere quello corretto

I criteri con cui scegliere il deodorante che fa per noi sono vari, l’ideale sarebbe avere in casa almeno un paio di prodotti con formulazioni diverse e scegliere volta per volta quello più adatto all’occasione.
Innanzitutto per avere la massima efficacia da un deodorante bisognerebbe aver cura di applicarlo su pelle pulita e asciutta.

I deodoranti con sali di alluminio sono molto efficaci ma andrebbero riservati a momenti di sudorazione intensa e non applicati quando possibile su pelle lesa. Se dovessero presentarsi lunghi periodi di sudorazione con odore sgradevole si consiglia di cercare la possibile causa (cattiva alimentazione, stress psicofisico..) e agire anche su quella.
Chi presenta pelle particolarmente secca e tendente ad irritazioni può scegliere un deodorante con componenti idratanti e lenitive e non eccedere nell’utilizzo di antitraspiranti e battericidi.

I nostri prodotti:

– Naturando – QUOTIDIANA ANTIODORANTE POMATA formati 30 e 75 ml
– Naturando – QUOTIDIANA CLASSIC SPRAY 100 ml
– Naturando – QUOTIDIANA SENSITIVE SPRAY 100 ml
– Naturando – QUOTIDIANA ZERO GEL – (senza Sali di Alluminio)

– L’Erbolario – DEOGEL MENTA ACQUATICA CREMA
– L’Erbolario – ASSENZIO DEOGEL CREMA
– L’Erbolario – IRIS DEOCREMA
– L’Erbolario – AQUASALVIA LOZIONE – (senza Sali di Alluminio)
– L’Erbolario – AQUASALVIA FLUIDO CREMA – (senza Sali di Alluminio)
– L’Erbolario – AQUASPORT LOZIONE SPRAY – (senza Sali di Alluminio)
– L’Erbolario – ERBOLARIO UOMO ROLL ON – (senza Sali di Alluminio)
– L’Erbolario – FELCI SPRAY – (senza Sali di Alluminio)
– L’Erbolario – PERIPLO SPRAY – (senza Sali di Alluminio)
– L’Erbolario – CITRUS SPRAY – (senza Sali di Alluminio)

– Dr. Hauschka – DEOLATTE ROSA ROLL ON – (senza Sali di Alluminio)
– Dr. Hauschka – DEOLATTE SALVIA E MENTA ROLL ON – (senza Sali di Alluminio)

– Weleda – DEODORANTE LIMONE SPRAY – (senza Sali di Alluminio)
– Weleda – DEODORANTE SALVIA SPRAY – (senza Sali di Alluminio)
– Weleda – DEODORANTE ROSA MOSQUETA SPRAY – (senza Sali di Alluminio)

Pin It on Pinterest